giovedì 28 aprile 2011

Noi dentro IKEA, Giovanardi fuori dal mondo

Bellissima iniziativa che gira su Facebook in questi giorni. Sabato 30 aprile anche all'IKEA di Torino Collegno ci sarà un Flash mob di persone che per un minuto alle 15 in punto si baceranno alla facciazza di quel vecchio rimba di Giovanardi. E dopo si entrerà tutti insieme all'IKEA, rigorosamente mano nella mano.

Dato che noi siamo dentro IKEA, una delle aziende più all'avanguardia nella sostenibilità e nell'etica, non discriminiamo: all'evento sono invitati gay, etero, trans, sposati, conviventi, civilmente uniti, single, genitori, figli, nonni e anche cani, gatti e puledri, se riuscite a farli entrare in macchina.

martedì 26 aprile 2011

Caselle flop

Bene. Visto che l'AD di Sagat dice che Caselle ha avuto un anno record, voglio solo dire che sto organizzando una reunion con i miei amici europei e portarli a Torino è un gran bel casino e se mi va bene riesco a farli arrivare a Malpensa e se mi va male mi tocca andarli a prendere uno a uno a Orio al Serio CRIBBIO.

In quanto a collegamenti aerei e accessibilità aerea Torino fa schifo, ha un bacino di 2 milioni di potenziali utenti e un aeroporto che non è assolutamente all'altezza di servire una città così grossa, questo per colpa di un'amministrazione aeroportuale che guarda ai propri interessi ancora prima che agli interessi della città che l'hub dovrebbe servire.

Prossima fermata Magagna

Spiace constatare i problemi delle nuove fermate di metropolitana inaugurate solo poco più di un mese fa. Certo, un periodo di rodaggio è inevitabile, ma si sperava almeno che le stesse magagne che si erano presentate alle fermate precedenti fossero state corrette anche per le nuove.

Sono perplesso all'idea di togliere gli addetti alla clientela dalle stazioni, danno così un senso di sicurezza. Certo, tenerne uno per fermata non è pensabile, ma forse si può prendere ispirazione da cosa fanno altre città europee, in cui gli addetti lungo l'orario di lavoro passano di stazione in stazione.

Sondaggio Termometro Politico: a Torino non è da escludere il ballottaggio

Leggo di buon mattino i risultati del sondaggio che i ragazzi di Termometro Politico hanno proposto nei giorni scorsi su lastampa.it, con numeri che paiono confermare non solo le tendenze ma anche le cifre misurate da altri istituti di ricerca.

Fassino è dato al 51%, Coppola al 32%, Musy al 7%, Bertola al 3,5%. Quello di Fassino è forse il dato che più si scosta dalla linea tracciata finora perché il 51% è sì un risultato da vittoria al primo turno ma non è molto lontano da quel 50,1% che rappresenta la soglia al di sotto della quale si andrebbe al ballottaggio. O comunque non è così lontano come quel 57% a cui veniva dato qui.

Un ballottaggio che, per il centrodestra, sarebbe quasi una vittoria - dice l'articolo. Io non mi azzarderei a scrivere queste belle parole: il cdx torinese ha dato di sé un'immagine scadente di partito rissoso condizionato da beghe interne che, lo ripeto, all'esterno non interessano minimamente. In quanto a candidature condivise sono riusciti a fare peggio del PD locale, che anche lì ce ne vuole. Per poi ottenere quale risultato? Non raccogliere nemmeno un 40% e, anche se riuscissero ad arrivare al ballottaggio, la sfida Fassino-Coppola finirebbe 64 a 36. Un disastro completo insomma. Ed è un peccato perché Coppola mi sembra una persona più o meno intelligente e comunque un candidato - in condizioni normali - presentabilissimo, lontano anni luce dal Berlusconismo che provoca orticarie a tutti i torinesi.

Anche Musy è sotto tono. Un 10% poteva essere alla sua portata, ma l'UDC a Torino non ha mai sfondato e, quanto a FLI, i nuovi partiti non hanno mai fatto breccia nell'opinione pubblica. Vedi SEL, che non è mai andata oltre il 3%, e che il sondaggio dà quest'anno al 5,5% quando nazionalmente è sopra l'8%.

Un'altra sorpresa che riserva il sondaggio è il risultato dei Grillini, con Bertola al 3,5% a un passo dall'ingresso in Sala Rossa.

Per quanto riguarda le coalizioni, il csx arriva al 49%, il cdx al 33% e il terzo polo al 7,5%. Anche da questi numeri si vede che Fassino è capace di intercettare il 2% di voti in più della sua coalizione, mentre gli altri due candidati ottengono una percentuale inferiore rispetto ai partiti che rappresentano.

giovedì 21 aprile 2011

Sondaggio Euromedia Torino, Fassino al 53%

Se anche il sondaggio dell'istituto di Berlusconi, che quindi pende sempre verso destra, dà vincitore Fassino al primo turno con il 53%, mi chiedo quale percentuale possa realmente prendere... quota 60?

Coppola viene dato ad un misero 34% : praticamente niente, se pensiamo che è un dato persino gonfiato dalla tendenza a destra della casa di rilevazioni.

lunedì 18 aprile 2011

Arci1000

Quest'anno ho devoluto il mio 5x1000 all'Arcigay.
Ho visto su questa pagina che l'anno scorso solo 675 persone (secondo me poche, pochissime) avevano dato il proprio 5x1000 all'Arcigay e che i contributi di questi 675 cittadini sono stati utilizzati, fra le altre voci, per pagare le spese legali relative ai casi di violenza, omofobia e discriminazione. E ho pensato che, se succedesse a me di essere discriminato o pestato, vorrei anch'io qualcuno che si battesse al mio fianco e mi supportasse legalmente per contrastare i soprusi.

Così quest'anno ho devoluto il mio piccolissimo contributo a loro.
Perché il paese va sempre più allo sfascio per quanto riguarda i diritti civili, ma non per questo io intendo rassegnarmi.

mercoledì 13 aprile 2011

Fabio vs Luciana

Dopo aver fatto riflettere l'Italia ridendo (o dopo averla fatta ridere riflettendo) per 5 anni, la coppia che scoppia Fazio-Littizzetto pare stia per sciogliersi.

Personalmente, se così fosse, approverei la scelta. Uno show originale, divertente, attuale e "urfido" come sono stati i 10 minuti littizzetiani a Che tempo che fa ogni domenica sera di questi anni non può permettersi di divertare stantio, ripetitivo e monotòno come troppo di frequente ho l'impressione che stia accadendo negli ultimi tempi.

Luciana, se capiti da queste parti, dai un bacio con la lingua a Fazio e via, ognuno per conto suo, verso altre mille fantastiche avventure. Avete ancora tanto da dare alla TV italiana.

martedì 12 aprile 2011

martedì 5 aprile 2011

Aggiungi una poltrona a tavola

Perché c'è Maria Grazia Siliquini.
Parlando di malapolitica.

Ilda Curti apre la sua campagna elettorale

E così la quasi-definitiva capolista del PD apre la sua campagna elettorale. "Torino, futuro prossimo" il claim della sua campagna, per un po' di (sana) politica.
Tenetela d'occhio, questa è brava.
La trovate su www.ildacurti.it 

Elezioni comunali Torino: il sondaggio intero



Sondaggio Politico-Elettorale 
Vincere a Torino 
Pubblicato il 1/4/2011.


Autore:
GM&P SRL

Committente/ Acquirente:
Partito Democratico – Direzione nazionale

Criteri seguiti per la formazione del campione:
Campione di 1200 casi, rappresentativo delle principali variabili sociodemografiche. In particolare il campione è rappresentativo per sesso, età e distribuzione della popolazione per zone e condizione lavorativa. Il campione è stato estratto casualmente dal database della popolazione residente a Torino maggiore di anni 18.

Metodo di raccolta delle informazioni:
Telefonico CATI

Numero delle persone interpellate e universo di riferimento:
1200 intervistati rappresentativi dell'universo degli elettori residenti nel Comune di Torino.

Data in cui è stato realizzato il sondaggio:
Tra il 22/03/2011 ed il 28/03/2011


QUESTIONARIO

QUESITO n.1

Domanda : Quali sono i problemi più urgenti e più importanti che la prossima Amministrazione Comunale di Torino dovrebbe affrontare e risolvere?
.



Uno su trenta

Non è molto, diciamocela tutta. Segno che, per quanto si sia già fatto, c'è ancora molto da fare in termini di integrazione.

PD svegliati, a Milano si può


Raccomando l'editoriale di Europa di oggi, con un piccolo monito al PD a crederci davvero perché "rivincere a Torino e Bologna è quasi un dovere e non sarebbe una notizia, farcela a Napoli e Cagliari sarebbe una bella sorpresa ma non uno tsunami come la vittoria contro la Moratti".

lunedì 4 aprile 2011

venerdì 1 aprile 2011

Elezioni comunali Torino: secondo GM&P Fassino Sindaco al primo turno

Credo sia un sondaggio commissionato dal PD, quindi è ovvio che tenda a esagerare il risultato di Fassino. Ad ogni modo, credo che la direzione in cui stiamo andando sia quella: Fassino porta a casa la partita già al primo turno, magari non con il 57% del sondaggio ma con il 51/52 tutto. A meno di una brillante campagna elettorale di Coppola e Musy, s'intende.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...